Organizzazione

Il Servizio d’inchiesta svizzero sulla sicurezza (SISI) è stato creato il 1° novembre 2011 dalla fusione dell’ufficio d’inchiesta sugli infortuni aeronautici (UIIA) e dell’ufficio d’inchiesta dei trasporti pubblici (SII). L’accorpamento dei due servizi aveva come scopo di unire le competenze in un unico posto e garantire una unità di dottrina nelle inchieste sugli incidenti. Il 1° febbraio 2015 il Servizio d’inchiesta svizzero sugli infortuni (SISI) è stato rinominato Servizio svizzero d’inchiesta sulla sicurezza (SISI). Questo è accaduto nel quadro di una revisione dell’ordinanza, rispettivamente nel raggruppamento e consolidamento delle tre ordinanze, che fino allora definivano in modo determinante il lavoro del SISI. Di nuovo, il SISI ha ricevuto la responsabilità
per l’inchiesta di eventi imprevisti di navi svizzere d’alto mare.

Il SISI è una commissione extraparlamentare ai sensi dell’Articolo 57a-57g della legge sul governo e dell’amministrazione. Esso esegue inchieste nel dominio dell’aviazione, dei trasporti pubblici e della navigazione marittima secondo le direttive dell’ordinanza delle inchieste sulla sicurezza nel caso di eventi imprevisti nel dominio dei trasporti.
Le inchieste chiarificano in maniera indipendente le circostanze tecniche, operazionali e umane così come le cause che hanno condotto all’incidente. Le inchieste hanno come scopo esclusivo di migliorare la sicurezza nei trasporti e così prevenire nel futuro incidenti simili. I rapporti d’inchiesta si indirizzano ai professionisti del settore in questione così come al pubblico interessato. I rapporti d’inchiesta non sono esplicitamente sottomessi alle autorità penali e amministrative.

Organigramma

Il Consiglio federale nomina i membri della commissione del Servizio d’inchiesta svizzero sulla sicurezza. Il SISI è legato amministrativamente alla SG-DATEC. L’ufficio d’inchiesta del SISI è composto dei settori Aviazione e Ferrovia/Navigazione.

La commissione

Pieter Zeilstra, 1962, lic. phil. nat., NDS ORL ETH, membro in carica da gennaio 2017 (Presidente). Ex Vicedirettore dell’Ufficio federale dei trasporti (UFT) e Capo della Divisione Sicurezza, nella funzione di responsabile dell’autorità nazionale preposta alla sicurezza nei trasporti pubblici.

Roland Steiner, 1957, ing. el. dipl. ETH, membro, in carica dal gennaio 2021. Ex pilota di linea della Swissair/Swiss e responsabile della divisione progetti tecnici e gli apparecchi per la formazione; ex direttore die progetto e responsabile del percorso di studi in aviazione BSc ZHAW; ex capo della Divisione Sicurezza delle operazioni di volo dell'Ufficio federale dell'aviazione civile UFAC in qualità di vicedirettore e membro della direzione.

Inge Waeber, 1966, membro, in carica da gennaio 2017, avvocata e notaia indipendente a Tafers (FR), docente di diritto del lavoro/CCL presso la Federazione padronale del settore alberghiero e della ristorazione svizzera a Friburgo, ex sostituta del procuratore pubblico del Cantone di Friburgo.

Compiti della Commissione del SISI

La Commissione è l'organo direttivo superiore del SISI. Ad essa spetta in particolare organizzare il Servizio d'inchiesta, definire i relativi obiettivi e attività principali, vigilare sull'ufficia d'inchiesta, approvare i rapporti finali, assicurare un sistema di garanzia della qualità efficace e redigere il rapporto di gestione annuale.

L'ufficio d'inchiesta

L'ufficio d'inchiesta costituisce l'unità operativa del SISI e si suddivide nei Settori Aviazione (SISI-AV) e Ferrovia/Navigazione (SISI-FN).

Il Capo dell'ufficio d'inchiesta è responsabile della direzione, della pianificazione e del coordinamento di tutti i dossier del SISI, nonché della gestione del personale, del controlling e dell'organizzazione della garanzia della qualità.  

In collaborazione con la Commissione e i Capisettore, egli stila il preventivo e vigila sui processi finanziari del SISI. Dal 1° agosto 2018, il servizio d’inchiesta è diretto da Tobias Schaller.

La direzione dei Settori SISI-AV e SISI-FN è affidata a due Capi, ai quali sottostanno gli inquirenti e gli incaricati dell'inchiesta. Compito dei Capisettore è garantire che le inchieste siano svolte conformemente alle norme nazionali e internazionali e secondo gli standard qualitativi richiesti.

Nei due Settori del SISI gli inquirenti sono responsabili della direzione delle inchieste. Se necessario, gli inquirenti possono essere affiancati da incaricati e periti esterni.

Settore aviazione

Il Settore Aviazione (SISI-AV) ha la sua sede principale all'aerodromo militare di Payerne e due succursali presso gli aeroporti di Ginevra e Zurigo. Al Caposettore Daniel W. Knecht si affiancano quattro inquirenti e circa 80 incaricati e periti esterni che lavorano su mandato.

Settore Ferrovia/Navigazione

Il Settore Ferrovia/Navigazione (SISI-FN) ha una sede sia a Berna che a Schlieren. Il Caposettore Christoph Kupper dirige 4 inquirenti e circa 15 incaricati e periti esterni che lavorano su mandato

Inizio della pagina

Ultima modifica: 11.03.2021